Cantine aperte 2019

“Cantine Aperte”, la manifestazione che sempre coinvolge migliaia di appassionati, quest’anno raddoppia:

 

Sottoceneri – sabato 25 e domenica 26 maggio 2019

Sopraceneri – sabato 1° e domenica 2 giugno 2019.

 

Ticinowine come sempre organizza e propone l’evento, felicemente giunto alla sua 21a edizione.

Madrina dell’edizione 2019 sarà la voce storica di Rete Tre – RSI, Rosy Nervi, che attraverso il ricordo del nonno, ricostruisce la sua scoperta del nettare degli Dei.

Le porte di un’ottantina (77 per la precisione) di cantine ticinesi si apriranno anche quest’anno per promuovere il meglio della loro produzione in un ambiente rilassato e conviviale. “Cantine aperte” rimane il fiore all’occhiello delle manifestazione dedicate al mondo del vino.

Cantine Aperte 2019: cambiamo tutto per non cambiare niente!

Puntuale come il germogliare della, vigna arriva anche in Ticino il momento di Cantine Aperte che, a dimostrazione dell’enorme interesse, può contare quest’anno su ben 77 aziende iscritte. La 21 esima edizione è caratterizzata da un’importante novità: la manifestazione occuperà infatti due fine settimana ben distinti e più precisamente: il 25 e 26 maggio si apriranno le porte delle Cantine del Sottoceneri, mentre il 1° e 2 giugno saranno quelle del Sopraceneri ad accogliere gli ospiti. Ticinowine ha accolto con interesse questo suggerimento arrivato da più parti con la scopo di migliorare l’organizzazione e la possibilità di visita alle aziende del territorio. Sarà dunque più semplice, per l’appassionato di vino, pianificare le visite alle Cantine e decidere se dedicare un solo weekend o entrambi alla propria passione. Per rendere l’esperienza di Cantine Aperte ancora più indimenticabile, il mio consiglio al pubblico è quello di pianificare bene gli spostamenti tra una Cantina e l’altra, verificare gli orari di apertura e le attività collaterali proposte. Anche i temi delle bollicine, dei vini bianchi, degli assemblaggi, dei vitigni particolari o dei distillati sono un interessante spunto che merita un approfondimento. Auguro di conseguenza a tutti gli appassionati del vino del Canton Ticino e anche ai Produttori di approfittare al massimo di questa fantastica occasione di incontro.

 

Uberto Valsangiacomo, presidente Ticinowine

Cantine partecipanti

Sottoceneri

25-26 maggio

Sopraceneri

1-2 giugno

Cantine partecipanti

Agriloro SA
Agriturismo Cantina Böscioro
agriturismo cantina pian marnino
Az. vitivinicola F.lli Carlo e Luca Frasa
Az. vitivinicola La Segrisola di Stefano Haldemann
Azienda agraria cantonale di Mezzana
Azienda Agricola Bianchi
Azienda Agricola e Vitivinicola Cadenazzi
Azienda Mondò
Azienda vinicola l’orizzonte
Azienda Viticola Famiglia Betti
Azienda vitivinicola Boscherina
Azienda vitivinicola Campaccio
Azienda vitivinicola Garzoli
Azienda vitivinicola Mazzola Sandro
Azienda Vitivinicola Terre d’autunno
Azienda Vitivinivola Giromit Sagl di Fabio Zanini
CAGI – Cantina Giubiasco SA
Cantina Blass
Cantina Carrara
Cantina il Cavaliere SA
Cantina Magiro
Cantina Monti
Cantina Pizzorin Vitivinicola
CANTINA RAMELLI
Cantina Rubio
Cantina Settemaggio, Fam. Marcionetti
Cantina Sociale Mendrisio/Monticello Vini
Cantina Tagliabue
Cantina Urs Hauser
Castello di Cantone
Chiericati SA Vini
Christian Krebs Wine
Conceprio Michele
Cormano Vini
E+F Klausener vini
Fattoria Moncucchetto
Fawino Sagl
Fratelli Corti SA
Gautschi Vini Roncacciolo
hubervini
Kopp von der Crone Visini
La Vigna sagl
Miriam Hermann-Gaudio
Parravicini Vitivinicoltori
Piccola Vigna
Ralph Theiler
Ronchi Biaggi Sagl
Tamborini Carlo SA
Tenuta Agricola Luigina SA
Tenuta Arca Rubra
Tenuta Castello di Morcote
Tenuta San Giorgio
Tenuta vitivinicola Roberto e Andrea Ferrari SA
Tenuta Vitivinicola Trapletti SA
Terreni alla Maggia
Vallombrosa
Valsangiacomo Vini
Vini & Distillati Angelo Delea SA
Vini Piazza
vini rovio gianfranco chiesa
Vitivinicola I Fracc
Vitivinicola Monzeglio
Zündel

Madrina

Nella bottiglia l’anima del vino.

Da piccola la cercavo, riflessiva nei riflessi del sorriso tranquillizzante del nonno un po’deformato dal vetro… lui, il nonno non il vetro, che dopo ore di estenuante lavoro, trovava conforto in un buon bicchiere del suo vino rosso preferito accompagnato da un po’ di “pan e crènga”.
L’avevo sentito definire “nettare degli Dei” – non il nonno, il vino – ma, non capivo… il nettare non c’entrava con le api? E il vino lo facevano le api? O gli Dei? Il concetto non era chiaro ma, di certo sapevo, che stavo relazionando con qualcosa di portentoso!
I Grandi della Storia hanno versato sangue sui campi di battaglia e vino nelle loro pance, per celebrare vittorie e siglare alleanze.
Ma bere del vino doveva rappresentare pure una portentosa esperienza creativa. Pensate a quante opere d’arte sono state partorite da penne e pennelli inebriati e forse anche inavvertitamente intinti dal (o nel) vino! Così un giorno, che mia nonna me ne fece assaggiare un goccio, ci provai.. ma no..neanche Jackson Pollock nei suoi momenti migliori! Ma quel giorno inizió forse la mia ascesa verso la spiritualità. Ci feci caso perché in chiesa iniziai a notare che “vino” stava in “divino” allo stesso modo in cui il Prevosto omaggiava il sacro bevendo il vino! Compenetrati foneticamente ed ora in connessione diretta.
Anche certe poesie ne parlavano e un tale Beaudelaire ne celebró le virtù di “Fiore del Male”. Lo vedi che le api c’entrano? ( api, fiori, nettare.. mi segui?)

Oh vino, arma salvifica dell’intera umanità tu che hai portato lavoro e conforto, sei tu più virtuoso o maledetto?

Maledetto chissá?
Ma dono sempre gradito, troneggiante lì al centro
di un bel tavolo imbandito.

Risollevi le sorti
di serate tra amici,
Disorienti nell’abbondanza,
Ma riunisci i nemici.

Accarezzi nei sogni
chi ha perso ogni strada,
E sai cantar ninnananne
al medicante per strada.

Oh tu che sei dunque
divino nettare amico,
di cui non si abusi
oltre al consentito!

poichè se il suo effetto inebriante rivela
Potrebbe irretir le menti come una ragnatela

E allor sarà più subdolo del canto ammaliatore
delle omeriche Sirene che turbarono in viaggio, Ulisse navigatore.”

 

Rosy Nervi